Cerca
  • Angela Demy

Un calcio al buon senso

Si sa che la notturna e' un orario molto particolare per giocare a calcio , gia' nella nostra cosiddetta " normalita' " .

Se poi pensiamo che , causa Covid 19 , e a seguito di un ritorno lento a questa normalita' , si ariva anche a giocare le partite alle 21.45 e a porte chiuse , si capisce che il meccanismo e' stato stravolto .

Gia' non vedere i tifosi sulle gradinate degli stadi è un qualcosa di mai visto , pensare poi di giocare in un orario non consueto , non agevolando di certo chi il giorno dopo deve alzarsi per andare a lavorare , cosi' come la stessa stampa , costretta a ritmi ancora piu' alti per garantire il diritto all'informazione .

Gli stessi medici dello sport , nonche' i direttori sanitari delle societa' non vedono di buon occhio la decisione di aver approvato l'inizio di molte partite alle 21.45 ; di fatti , ci sono dei ritmi diurni e notturni che il corpo umano deve rispettare e , allo stesso modo , essere rispettati , ma non solo per quanto riguarda i tifosi , anche per gli stessi atleti .



L'emergenza sanitaria ha fatto si , quindi , che una parte di queste gare non si giochi cosi' nel pomeriggio , eludendo il caldo stagionale e quindi riducendo di molto la possibilita' di contagi e quanto ne segue .

Vorremmo tanto che un giorno di questi ci svegliassimo da un incubo e incominciassimo a rivedere gli spalti brulicanti e un ritorno anche ad orari piu' consoni al godimento totale dello sport piu' bello del mondo .


Scritto da Angela Demy

38 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Tutti i diritti sono riservati e sono di proprietà intellettuale di www.7volteacmilan.it