Cerca
  • Sara Pellegrino

Un altro bacio di Giuda. E adesso?


Hakan Calahnoglu fa le valigie...cercasi trequartista

Dopo l’addio, se vogliamo un po’ inaspettato, di Hakan Calhanoglu, Il Milan è a caccia di un trequartista. Perché è risaputo, Brahim Diaz da solo non basta. Ma, tornando a Chalanoglu, il ragazzo è passato in secondo piano all’interno dell’ambito europeo: la sua Turchia non ha brillato particolarmente e lui sembra oramai concentrato sul suo prossimo contratto. Ma non c’è molto da percorrere perché Hakan rimarrà a Milano dove lo attende la squadra di Zhang e domani firmerà un contratto triennale con l’opzione di rinnovo per un altro anno. Così, dopo quattro anni di avventure in rossonero, ci sarà il divorzio definitivo. Un altro boccone amaro da digerire per il Milan che perde uno dei suoi pilastri fondamentali. Nella stagione precedente, la 2019/2020, è stato uno dei marcatori migliori per il Milan, quasi a pari merito di Ibrahimovic. Mentre quest’ anno, Hakan ha chiuso il Campionato con 4 gol e un assist.


Mattia Zaccagni resta in pole

I profili a cui il Milan è interessato, per quanto riguarda la trequarti, sono molti. Il target principale voluto dalla società è quello di trovare giovani in grado di costruire una squadra solida e che possa continuare a dare i suoi frutti durante il tempo.

Zaccagni – Come ha riportato l’edizione odierna del quotidiano Tuttosport, la scelta primaria per il Milan sembra essere Mattia Zaccagni, trequartista del Verona. Ragazzo giovane e in gamba; si ricorda il suo incredibile gol di rovesciata nell’incontro contro lo Spezia (Spezia vs Verona 1 – 0), ma è sempre stato uno dei migliori in campo. Anche nella gara di andata contro il Milan, è stato fenomenale mettendo spesso in difficoltà Donnarumma ed ha siglato il pareggio fornendo a Calabria l’occasione per l’autogol (Milan vs Verona 2 – 2). Ha concluso la stagione con cinque gol, un rigore e cinque assist.


Pessina, il Milan potrebbe ripensarci?

Matteo Pessina è passato dall’Atalanta al Milan come contropartita per acquistare Andrea Conti, quest’ultimo pagato 24 milioni più 1 milione di Pessina. Con Gasperini, Pessina è riuscito a guadagnarsi un posto da titolare riuscendo anche a realizzare una buona media per quanto riguarda assist e gol. Non appena Pessina raggiungerà la 100esima presenza con la Dea, il Milan incasserà 3 milioni di euro perdendo il diritto di rivalsa, pari al 50%, sulla futura vendita del giocatore. Se il Milan dovese ripensarci, potrebbe acquistare il giocatore a metà prezzo; attualmente il suo cartellino vale circa 20 milioni di euro. Le partite giocate con la maglia l’Atalanta sono 59. Potrebbe essere il profilo giusto per la società di Via Aldo Rossi in quanto è fenomenale e giovane. E’ stato nominato uno dei migliori giocatori classe 1997. E’ capace di adattarsi in un centrocampo a quattro o a tre e, con il ct della Nazionale sta dimostrando di avere doti incredibili.


63 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Brahim Diaz già in forma

Contro il Modena, a Milanello, si é messo in mostra Brahim Diaz. Per il talento spagnolo era la prima volta con la maglia numero 10 sulle spalle, realizzando un assist e un goal.  L'ex Real ha mostrat