SIAMO AI DETTAGLI

Manca sempre meno alla scadenza del contratto di Paolo Maldini e Frederic Massara. Tra sei giorni, i due non saranno più legati al Milan, ma resta l'ottimismo di arrivare al rinnovo prima del 30 giugno: difficilmente ci saranno le firme in questo fine settimana, più probabile invece che arrivino nei primi giorni della prossima. A riferirlo è questa mattina La Gazzetta dello Sport che spiega che ci sono ancora dei dettagli da sistemare prima di arrivare alla fumata bianca attesa con ansia da tutti i tifosi milanisti.

ULTIMI DETTAGLI - L'intesa sugli aspetti principali è stata già trovata, mentre su altre questioni va ancora trovata la quadra. In casa rossonera si continua a respirare ottimismo, ma chiaramente servono le firme di Maldini e Massara per sistemare definitivamente la questione e di fatto sbloccare il mercato del Milan. Il ritardo sui rinnovi dei due dirigenti sta condizionando parecchio la campagna acquisti del Diavolo, con alcune operazioni che rischiano di saltare nonostante siano state impostate parecchi mesi fa. MERCATO BLOCCATO - In attesa di prolungare, il dt e il ds rossoneri continuano comunque a lavorare: nella giornata di ieri, per esempio, i due hanno incontrato a Milano il ds della Roma, Tiago Pinto, con cui hanno parlato soprattutto di Alessandro Florenzi, che diventerà un nuovo giocatore del Milan per circa due milioni di euro. Si è toccato anche l'argomento Nicolò Zaniolo, per il quale però non c'è una trattativa visto i giallorossi continuano a chiedere cifre altissime per il suo cartellino. Restano in attesa di novità anche Sven Botman e Renato Sanches, su cui ci sono in forte pressing rispettivamente Newcastle e PSG. Restano vive anche le piste che portano a Charles De Ketelaere e Hamed Traoré, ma senza le firme di Maldini e Massara il mercato milanista non può decollare.


3 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

VOTO 7,5