Cerca
  • Sara Pellegrino

Si discute per i terzini del reparto difensivo, tra rinnovi e riscatti

La zona difensiva rossonera è oramai consolidata: oltre a Simon Kjaer e Tomori, ci sono anche i due terzini Calabria e Hernandez che sono delle certezze fondamentali per il gruppo. Le loro doti rendono loro abili goleador con spiccate doti nel riuscire ad entrare in area e contribuire alla vittoria del Milan. I loro numeri parlano chiaro:

· Theo Hernandez è giunto nel Milan nell’estate del 2019, con il Milan di Marco Giampaolo, per poter sostituire Ricardo Rodriguez. L’operazione per portare l’ex Real Madrid è costata 20 milioni di euro ed il contratto, della durata quinquennale, scadrà nel 2024. Se all’inizio non sembrava potersi adeguare facilmente nel modulo del tecnico rossonero, con Mister Pioli è riuscito a conquistarsi un posto da titolare dove la sua presenza e fondamentale per garantire assist e gol. In questo Campionato ha segnato 8 gol.

· Davide Calabria è cresciuto nelle giovanili del Milan ed il suo esordio in Prima Squadra è giunto quando Davide aveva solo. Nonostante le sue alternanze passate con Andrea Conti, non ci sono stati più dubbi ed è diventato lui il terzino destro per eccellenza, uno dei migliori dei Campionato italiano. Il suo contratto con il Milan scadrà nel 2022 ed in questi giorni, a Casa Milan, si discuterà anche di un suo possibile rinnovo ma lui ha le idee chiare; vuole il Milan!



Cosa ne sarà di Diogo Dalot?


Anche Dalot, come Calabria, è un terzino destro che ha cercato di inserirsi in squadra. Nella fatidica partita contro lo Spezia, che ha segnato negativamente il percorso rossonero durante questa Stagione, è stato proprio la sua azione contro Bastoni che ebbe come conseguenza il rigore per gli spezzini. Ma nonostante tutto, ha sempre cercato di farsi notare in campo ed è stato autore di uno dei due gol allo stadio Bentegodi. L’operazione che porterebbe il ragazzo a diventare un giocatore del Milan sembra essere complicata: il Manchester United non vuole abbassare le pretese e chiede 20 milioni di euro. Con molta probabilità, tornerà alla corte di Soelskjaer dopo il 30 giugno. Attualmente il ragazzo è impegnato nella competizione delle Nazionali europee in quanto è stato chiamato per sostituire Joao Cancelo, quest'ultimo risultato positivo al Covid.

22 visualizzazioni1 commento

Post recenti

Mostra tutti

Brahim Diaz già in forma

Contro il Modena, a Milanello, si é messo in mostra Brahim Diaz. Per il talento spagnolo era la prima volta con la maglia numero 10 sulle spalle, realizzando un assist e un goal.  L'ex Real ha mostrat