top of page

ROMA-MILAN: I DUELLI

ROMA-MILAN: I DUELLI Quattro tra i migliori duelli individuali del big match dell'Olimpico

Quarta contro prima in classifica: Roma-Milan è un crocevia importante della stagione con 10 giornate di Serie A già alle spalle. La sfida dell'Olimpico proporrà anche diversi confronti diretti a livello individuale: ecco quelli che abbiamo scelto per voi.


TAMMY ABRAHAM VS ZLATAN IBRAHIMOVIĆ L'inglese e lo svedese - entrambi a quota 2 gol stagionali - sono i giocatori attesi come perni offensivi delle due squadre, in quello che si profila come un duello tra diverse generazioni. Due attaccanti dal grande fisico, capaci di non limitarsi a essere finalizzatori ma di contribuire alla manovra offensiva della squadra. Abraham è il primo in A per legni colpiti (3), Ibra è a una rete dalle 150 in carriera in Serie A e dalle 400 segnate nei campionati nazionali; la Roma, inoltre, è la squadra contro cui lo svedese ha segnato di più nel campionato italiano.


GIANLUCA MANCINI VS FIKAYO TOMORI Quello tra i due giovani centrali è un duello tra difensori che non si limitano a essere degli "stopper", ma che agiscono in maniera determinante in fase d'impostazione: Mancini e Tomori, infatti, sono i primi due nelle rispettive squadre per passaggi effettuati sia complessivamente (641 a 513) che nella propria metà campo (430 a 358). L'inglese guida i rossoneri anche per contrasti (19), respinte difensive (24) e palloni intercettati (17); l'azzurro, invece, è il primo giallorosso per tiri respinti (5) e falli commessi (18), oltre a segnalarsi anche per ben 13 tiri effettuati senza segnare.


NICOLÒ ZANIOLO VS RAFAEL LEÃO Due grandi talenti offensivi classe 1999, che tendono ad agire su fasce opposte del campo. Due dei giocatori in grado d'illuminare la partita, in qualsiasi momento, con un colpo di genio o con un'azione individuale: non a caso parliamo dei primi due - nelle rispettive squadre - per dribbling tentati (Zaniolo 42, Leão 35). Diverso il rendimento in fase realizzativa: l'azzurro è il primo in A per tiri effettuati senza segnare (21), il portoghese è già a quota 4 gol, compresi due nelle ultime due trasferte.


LORENZO PELLEGRINI VS BRAHIM DÍAZ L'atteso ritorno in campo dello spagnolo, dopo la negativizzazione al COVID-19, proporrà un confronto diretto con uno dei giocatori più in forma del campionato: il capitano giallorosso è capocannoniere di squadra con 5 reti ed è reduce dal gol decisivo di Cagliari. Pellegrini è anche in Top 5 di A per tiri effettuati (35, 2°), partecipazione ai tiri (59, 2°) e occasioni create (24, 3°); un avversario importante per Díaz, che ha segnato due dei suoi tre gol in trasferta, reti che hanno portato 4 punti in più alla classifica del Milan.



0 visualizzazioni0 commenti
bottom of page