Cerca
  • Sara Pellegrino

Quanta stima per Zlatan!

Il Milan si sta preparando per l’inizio di questa Stagione, per il Campionato, ma anche per la Champions League. I ragazzi sono giunti in quel di Milanello due giorni fa e sono super carichi per poter iniziare al meglio questo nuovo anno. Zlatan Ibrahimovic è stato molto decisivo per la squadra rossonera: il bomber è una macchina da gol ed ha segnato 17 gol. Se qualcuno sembrava non gradire molto il suo arrivo a causa dell’età, Ibra è un leader che possiede tantissima grinta. Alla fine della scorsa stagione, lo svedese ha subito un brutto infortunio al ginocchio e successivamente è stato sottoposto ad un’operazione chirurgica. Per l’attaccante procede il recupero che sembra andare a gonfie vele. Come hanno riportato vari siti rossoneri, lui vuole fare di tutto per poter recuperare al più presto.


Nocerino riconosce le qualità di Ibra


La stima verso un giocatore di alto livello come Ibra, non manca mai. E’ uno dei calciatori più prolifici della storia del calcio e spesso viene citato con piacere anche dai suoi ex compagni di squadra. Era il 2011 quando Ibrahimovic incontra Antonio Nocerino nella suqadra rossonera. I due sono spesso ricordati per i pochi assist che si scambiarono nella stagione passata insieme nel Milan. Solamente tre assist dello svedese al centrocampista che palleggiava spesso con Robinho e Cassano. Ma nonostante la piccola faida che si è creata durante gli anni, c’è sempre stato rispetto tra di loro. Nocerino lo ha sempre esaltato, anche quando Ibra è tornato al Milan e lo fa tutt’ora. Inoltre, come si fa a non adorare il Dio Zlatan?

Queste le parole dell’ex rossonero, Antonio Nocerino, su Ibrahimovic: ‘’C’è sempre rispetto tra di noi. Anche se non abbiamo più contatti, lo stimo ed è uno dei più forti e lo dimostra ancora oggi. E’ uno degli attaccanti più forti degli ultimi 20 anni.

7 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Brahim Diaz già in forma

Contro il Modena, a Milanello, si é messo in mostra Brahim Diaz. Per il talento spagnolo era la prima volta con la maglia numero 10 sulle spalle, realizzando un assist e un goal.  L'ex Real ha mostrat