PENSIERI E PAROLE DI STEFANO VALENTI

15 Settembre 2021: Liverpool-Milan 3-2, Champions League 2021/2022. Stefano vuole partire da questa data per cercare di capire i pro e i contro di questa partita. Una prima considerazione da fare è questa: il Milan è ritornato nell'Europa che conta (il suo habitat naturale) dopo 6 anni e mezzo o 7 anni che dir si voglia. E' normale e comprensibile, dopo troppa assenza, che la squadra possa "inciampare" in una serata, o meglio partita, molto strana da una parte e pazza dall'altra (vedasi i primi 25' del match dove c'è stato dominio assoluto da parte del Liverpool e i rossoneri erano completamente fuori dalla gara con solamente il goal dell'1-0 al 9' generato da una deviazione sfortunata di Tomori e senza dimenticare il rigore parato da Magic Mike a Salah causato da una deviazione con il braccio da Bennacer). Poi è successo il "miracolo" perché, se da un lato sembra che qualcuno dall'alto abbia detto alla squadra "NOI SIAMO IL MILAN", dall'altro mister PIOLI ha saputo trasmettere ai giocatori la calma, la compattezza, e la sicurezza dei propri mezzi, consapevole del fatto che da lì a poco sarebbe successo qualcosa di imprevedibile, cioè il pareggio con Rebic al 42' e il goal del 1-2 con Diaz al 44'. Un' esplosione di gioia infinita per tutti i tifosi milanisti, ovviamente anche per Stefano, i quali sono rimasti senza parole per ciò che stava succedendo. Finisce il primo tempo, si ricaricano le batterie e si riprende fiato. La ripresa è sulla falsa riga della prima frazione, con i REDS che continuano a spingere sull'acceleratore, trovando subito il pareggio del 2-2 al 48' con Salah. A quel punto le squadre diventano più lunghe e la cosa che si nota di più è che non si disuniscono (almeno questa è l'impressione). Il Milan riesce a tenere testa, ma il Liverpool continua a spingere ma con meno intensità anche perché la stanchezza ormai si fa sentire. La partita sembra destinata a finire in parità, che sarebbe stato un ottimo punto di partenza per il club meneghino. E invece al 69' Jordan Henderson, su una ribattuta di testa da calcio d'angolo, inventa un goal pazzesco con un tiro al volo che finisce nell'angolino basso dove purtroppo Maignan non può arrivare. 3-2. Il campo ha dato questo verdetto.




Il Milan ritorna a casa a mani vuote, ma a testa alta nonostante alcune piccole situazioni ancora da migliorare. L'impegno sicuramente c'é stato, però si poteva fare di più. Ma va bene così, per il momento. Ora si ritorna al campionato, per la 4° giornata di Serie A Tim in programma domenica 19 settembre 2021 alle ore 20:45 con la partita Juventus-Milan. Ecco un precedente che fa ben sperare. Lui (Stefano) , come tutti i tifosi, è contento e fiero di questi colori. E allora Avanti tutta!!!




81 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti