Cerca
  • Stefano Valenti

Milan femminile: cinismo scadente, la Roma alza la Coppa Italia


Come riporta ONE FOOTBALL, il Milan femminile cede ai rigori contro la Roma. Quest’ultima conquista la prima storica Coppa Italia. Le rossonere pagano…


Il Milan femminile cade sul più bello contro la Roma. Decisivi i calci di rigore con errori di Boquete, Grimshaw e Tucceri. Il team di Betty Bavagnoli vince la sua prima Coppa Italia della storia.


CINISMO CAUSA DELLA SCONFITTA


Centoventi minuti buoni ed equilibrati ma sono le rossonere a creare le migliori palle gol. Troppo poco cinismo condanna il risultato finale, sia sul campo che da penalty. È mancata qualità nei cambi? Mauri ha disputato un’ottima gara da quando è subentrata a Jane. Grimshaw dopo un inizio non particolarmente brillante si è ripresa a poco a poco.


Scelte del mister discutibili sui cinque rigori? Solo sul campo si può rispondere. Tra tensione, paura e tanto altro… vanno solitamente a calciare cle giocatrici che se la sentono di più. Qualcuno si sarebbe mai aspettato una parata di Ceasar sulla giocatrice con più qualità ed esperienza (Boquete)?


Gli errori ci sono e l’amarezza è padrone giustamente dei cuori rossoneri, anche perché il DNA del Diavolo in finale è chiaro: non conta partecipare ma vincere. Ma condannare questa squadra solo per una gara finita nel verso storto mi sembra allucinante. Il Milan femminile ha conquistato una meritatissima qualificazione in Champions League e quest’anno ha sempre dimostrato doti e qualità di ottimo livello.

Dalle sconfitte si impara sempre. Ora pausa e calciomercato, da luglio si riparte e Giacinti e compagne saranno a caccia di rivalsa. Scudetto? Tempo al tempo ma sarà un obiettivo nella prossima stagione.




9 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti