Cerca
  • Luduvica Pignalberi

Lui ha scelto il Milan

In un periodo dove ci sono giocatori che vanno via, altri che non sanno se restare o andare lui ha scelto di restare al Milan. Tomori è rossonero.


Non nasconde di essere felice di fare parte della rosa rossonera; ha apprezzato ogni minuto che ha passato con la squadra e lui ha contribuito all'ottima stagione e alla qualificazione in Champions League.

Nella live di Twitch ha detto una frase che per un tifoso è quasi ovvia, scontata ma sentirla dire da un giocatore che è arrivato in prestito è tutta un'altra cosa "...siamo al Milan, dobbiamo lottare per i trofei...". Lui vuole fare parte della squadra e com'è giusto che sia se ne sente già parte.

Quando è arrivato a gennaio sapeva che doveva dare tutto il suo meglio per un posto da titolare e così ha fatto, non si è risparmiato mai, sicuramente non è stato facile e ha dovuto migliorare alcune sue caratteristiche ma questo è stato un punto in più per farlo restare oggi con questi colori. "Tutti sanno che in Italia la difesa è molto importante. Mister Pioli mi ha detto subito cosa fare e dove mi avrebbe voluto in campo. Mi sento migliorato molto come giocatore, e questo mi ha incoraggiato ancora di più a tornare qui e migliorare. Ora sono qui, sono definitivamente un giocatore del Milan, voglio dare continuità a quanto fatto vedere e dimostrare ancora di più”.

I tifosi, coloro che sono cresciuti all'interno dei Milanello sanno, conoscono bene il calore e l'amore di chi ama questa squadra ma per chi viene da fuori questa è una novità. Ecco infatti cosa ha detto in riferimento ai tifosi che l'hanno incoraggiati proprio prima della partita contro la Juventus "Sapevo che contro la Juventus sarebbe stato un match importante. La mattina a Milanello ho visto una marea di gente, mai vista una cosa del genere. Dentro di me ho pensato che saremmo dovuti andare a Torino per vincere. Dovevamo essere tutti dei leoni e lo siamo stati. Andare a Torino, segnare 3 gol, non subirne… È stato molto importante per il nostro cammino verso la Champions. È stata una partita memorabile. È stato un giorno davvero bello, riguardo ancora il video...La passione dei tifosi è incredibile, mi piace un sacco. A Londra ci sono 6-7 squadre, qua a Milano solo due e lo capisci. Quando c’è questa passione ti spinge a giocare meglio e vincere per loro”.

La società di via Aldo Rossi, quest'anno più che mai, ha veramente fatto centro con tutti i giocatori che ha scelto, tra questi c'è anche Kjaer al quale Fikayo ha dedicato qualche parola ".. è un leader. Lo vedi da quello che è successo ad Eriksen e da come si è comportato, si è visto che tipo di persona è. Quando c’è qualcosa da dire lui lo dice, è calmo e cerca sempre di aiutare tutti. È un leader, in campo e fuori. Giocare con lui è fantastico, siamo felici di averlo. Tutte le squadre avrebbero bisogno come lui, è importantissimo averlo a fianco dentro e fuori dal campo”.

La diretta poi si conclude e il 23 rossonero saluta così "Ciao milanisti, sono molto felice di essere un giocatore del Milan. Grazie mille per tutti i messaggi, spero di rivedervi a San Siro presto”.

13 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Brahim Diaz già in forma

Contro il Modena, a Milanello, si é messo in mostra Brahim Diaz. Per il talento spagnolo era la prima volta con la maglia numero 10 sulle spalle, realizzando un assist e un goal.  L'ex Real ha mostrat