Leao agita il Milan. La trattativa per il rinnovo è un rebus

Il rinnovo di Rafael Leao con il Milan è un rebus. Secondo quanto riportato da La Gazzetta dello Sport, il Diavolo ovviamente vuole prolungare il suo contratto e il portoghese ha mostrato sincero affetto per il rossonero, così il finale sembra razionalmente prevedibile: nuova firma al 2027 con aumento dell’ingaggio - da circa 2 milioni a stagione più bonus a una cifra vicina ai 6 - e clausola modificata, dai 150 milioni attuali a una cifra inferiore, magari nella zona degli 80-100 milioni. Lo scenario però è complesso perché l'ex Lille deve pagare 16,5 milioni allo Sporting Lisbona per la rescissione unilaterale del 2018, quando si trasferì al Lilla invocando la giusta causa dopo l’irruzione di un gruppo di ultrà nel centro sportivo dello Sporting. Una somma che si avvicina con gli interessi ai 20 milioni di euro e che sarà pagata trattenendo il 20% del suo stipendio nei prossimi mesi. In tutto questo il Lille ha diritto a un 15% dell’eventuale cessione del classe '99 e un nuovo avvocato francese legato al padre di Leao ma senza esperienza diretta di calcio di alto livello, è entrato in scena a marzo, mettendo Mendes in secondo piano. L'unica consolazione per i rossoneri è che la trattativa per una cessione sarebbe ancora più complessa, con il Chelsea che è l'unica squadra ad avere chiesto finora informazioni sul suo conto.




1 visualizzazione0 commenti

Post recenti

Mostra tutti