Cerca
  • Stefano Valenti

L'EDITORIALE - 02/06/2021

Milan, i migliori restano e la squadra sarà rinforzata. Mercato: il sostituto di Calhanoglu e l’esterno destro


Sarà un mercato importante che farà crescere ulteriormente la squadra di Stefano Pioli. Non verranno investite cifre folli (meglio ribadirlo), ma il Milan si rinforzerà per ben figurare l’anno prossimo in Champions League. Da stampare e tenere bene a mente le parole di Paolo Maldini: “L’arrivo in Champions è solo il punto di partenza”, perché il club vuole aprire di nuovo un ciclo vincente e lo farà con le mosse giuste sul mercato. Rispettando le linee guida dettate da Ivan Gazidis sui costi contenuti e su ingaggi ridotti, il Milan effettuerà gli aggiustamenti più opportuni per migliorare la rosa. Le pedine più importanti non saranno cedute, e per questo le voci di Theo Hernandez in direzione Parigi non trovano conferme. Il Milan vuole rinforzarsi, non indebolirsi, e i giocatori migliori resteranno.


Donnarumma e Calhanoglu hanno optato per scelte diverse, il Milan ha fatto il possibile per trattenerli con offerte importanti, poi ha preferito voltare pagina quando i due hanno fatto cadere nel vuoto telefonate e diversi tentativi di prolungare. Al posto di Gigio è arrivato Maignan, vedremo chi sarà il sostituto di Calhanoglu. Perché il turco in questi giorni non si è fatto sentire, quasi dando per scontato l’addio, e il suo silenzio è la prova più evidente che il Milan potesse avere.


Maldini e Massara durante i prossimi 3 mesi lavoreranno su due terzini, uno a destra e l’altro sulla fascia opposta, che avranno il compito di alternarsi con Theo e Calabria. Poi si penserà anche ad un mediano dopo il riscatto di Tonali, considerando che Meitè tornerà in granata. In attacco servirà un co-titolare di Ibrahimovic e il nome che la società sta trattando è quello di Olivier Giroud. Il francese piace molto, viene seguito da almeno un mese con insistenza e nelle prossime ore è possibile che ci sia un incontro per entrare più nei dettagli dell’offerta. Al momento Giroud è nel ritiro della nazionale francese e spera di risolvere il suo futuro prima dell’Europeo. Si ragiona su un contratto biennale. In attacco oltre al 34enne in scadenza con Chelsea il Milan potrebbe investire anche su un giovane da tenere in rosa e farlo crescere con i due veterani del reparto.


Con l’addio di Calhanoglu i rossoneri stanno monitorando la situazione Rodrigo De Paul. E’ lui il vero sogno della dirigenza milanista, per come interpreta il ruolo dietro le punte e per la qualità che darebbe alla manovra offensiva. I primi contatti con l’Udinese risalgono a qualche settimana fa, quando Maldini e Massara hanno cominciato a parlare di contropartite da inserire nell’operazione per abbassare il prezzo del cartellino. La richiesta economica per De Paul è di 35-40 mln di euro e l’Udinese vorrebbe solo cash, ma ci si può lavorare. Resta un nome molto complicato da raggiungere per la forte concorrenza di altre squadre, soprattutto l’Atletico Madrid, ma in generale per le richieste economiche dei friulani.


Il Milan prenderà anche un esterno destro, considerando Samu Castillejo vicino all’uscita, e sul tavolo ci sono almeno due o tre profili che piacciono, infatti l’identikit è stato tracciato. Il Milan vorrebbe un elemento dalle caratteristiche offensive, che sappia saltare l’uomo e realizzare qualche gol in più. In quella zona del campo la squadra ha sempre faticato nel corso della stagione, così la dirigenza starebbe valutando un giocatore dalle qualità diverse rispetto a Saelemaekers, molto più duttile e adattabile in difesa


STAREMO A VEDERE COME SI MUOVERA' LA SOCIETA'... INTANTO TENIAMO LE ORECCHIE BEN TESE. E SEMPRE FORZA MILAN !!!





2 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti