INTERVISTA SINCERA AD UN ROSSONERO SINCERO , ENRICO FONTE ...

QUESTA E' LA VERSIONE INTGRALE DELL'INTERVISTA RILASCIATA DAL GRANDE GIORNALISTA ENRICO FONTE ALLA NOSTRA REALTA' 7 VOLTE AC MILAN " Ciao Enrico , ti ringraziamo per l’intervista a 7volteacmilan.it . Ecco le domande formulate dai nostri moderatori ed editor di pagina. " "Grazie a voi. Un piacere interagire con la vostra bella realtà che ribolle di sincera e autentica passione rossonera. " La prima . Maurizio Bortone chiede: “Ormai vediamo tutti il rendimento in campo di Kessie . Tu a cosa credi sia dovuto ,forse al contratto? o altro... ? Come pensi che possa continuare questa telenovela?” " Kessié paga sicuramente l'Olimpiade, l'infortunio di inizio stagione e la questione del contratto in scadenza. L'ultimo aspetto sta pesando parecchio sulla lucidità del calciatore. Difficile immaginare come andrà a finire. La società ha fissato una linea chiara e non vuole scendere a compromessi. Ma dall'altro lato non può permettersi di perdere un terzo giocatore di livello a parametro zero. Se la situazione contrattuale non si dovesse risolvere positivamente entro dicembre, è giusto che il Milan cerchi di vendere il giocatore nella finestra di gennaio. A quel punto, però, sarebbe opportuno portare subito a Milano Adli. Detto ciò, l'intervista rilasciata alla Gazzetta da Kessié fa sempre più gridare vendetta... " Angela Demy chiede: cosa ne pensi della vicenda arbitri e Cakir ?Per te quesa partita potrà magari ripetersi data l’ammissione di colpa da parte della UEFA ? "È stata una batosta, una beffa. E lo è ancora di più adesso che pure l'Uefa ha riconosciuto lo sbaglio, anzi gli sbagli, dell'arbitro turco. Purtroppo nessuno potrà risarcirci a livello sportivo. Mi auguro però che quanto successo serva di lezione e che i prossimi arbitraggi europei siano adeguati al blasone della competizione. " Stefano Step Valenti chiede: cosa pensi di questo Milan fatto da giocatori giovanissimi ? Secondo te , ci sono i presupposti per far bene anche nei prossimi anni? "Lo dico senza mezzi termini: si stanno gettando le basi per aprire un ciclo vincente. Mentalità e gioco ci sono. Restano i problemi degli infortuni, troppo frequenti, e soprattutto mancano ancora alcune (poche) pedine top. Manca uno come Shevchenko, per intenderci... " Davide Ciccio Pirani Bizzozzero chiede: ti saresti aspettato un rendimento così alto quasi due anni fa quando al timone sbarcò Stefano Pioli ? "Possiamo definirlo un allenatore alla Sacchi … colui che trasformò l’utopia in realtà ( perché io lo rivedo molto in Pioli ) Non me lo sarei aspettato onestamente. Credo stia raggiungendo la maturità come allenatore. Detto questo, in lui rivedo più Ancelotti rispetto a Sacchi. Bada molto al rapporto personale con i giocatori, alimenta lo spirito di squadra e ragiona sempre molto prima di prendere una decisione. " Denise Vozza chiede: rimanendo sempre su Mr Pioli , quanto pensi abbia influito il suo "Savoir faire" sul rendimento dei nostri ragazzi e come ci sia riuscito a far diventare un gruppo e di conseguenza una squadra che non si vedeva da anni ? " "Il suo stile e il suo modo di essere hanno influito molto. Nel senso che è stato fondamentale per creare una squadra. Oggi ogni giocatore è disposto ad aiutare il proprio compagno a costo di rinunciare alla giocata personale. Non succedeva da tempo al Milan. Chi pensa per sé viene di fatto escluso dal gruppo. Senza se e senza ma. In più si è aggiunto Ibra che ha aiutato il mister a creare la mentalità vincente e ad accrescere lo spirito competitivo. " Un ultima domanda , ma non ultima : puoi raccontarci qualcosa della tua nuova opera , un magazine a tinte rossonere … "Dopo che ha chiuso Forza Milan!, qualche anno fa, sentivo che mi mancava qualcosa. Sentivo che al popolo rossonero mancava qualcosa. Così, aiutato dal bravissimo Domenico Abbondandolo, ho deciso di lanciare Mil. Il primo numero è una sorta di guida alla stagione rossonera con calendari, schede tecniche, approfondimenti di mercato e tattica, interviste esclusive ad Abbiati, Costacurta, Altafini e Capello, musica, videogame e tanto altro. È un regalo per tutti i tifosi milanisti e per questo è disponibile gratuitamente (a questo link https://laltrafacciadelmilan.com/mil) sotto forma di sfogliabile online interattivo e multimediale. I più nostalgici, a fronte di una donazione, possono ricevere a casa anche la copia cartacea insieme a un imperdibile kit di gadget rossoneri. E dopo? Se troveremo qualcuno disposto a finanziare il progetto proseguiremo nelle pubblicazioni, altrimenti Mil resterà un numero unico da collezione. " Maurizio Bortone chiede ancora: secondo te , a cosa sono dovute le magistrali prestazioni di Brahim Diaz? La partenza di Calhanoglu credi possa aver incentivato Brahim a far meglio , oppure sta semplicemente maturando ? "Entrambe le cose. Brahim sta crescendo molto e allo stesso tempo ha più possibilità di esprimersi. Il numero 10 e le maggiori responsabilità non solo non lo hanno intimorito ma lo hanno caricato ulteriormente. Segno che il ragazzo ha classe." Stefano Step Valenti ancora chiede : due parole su Sandro Tonali e questa esplosione di talento quest’anno …( un tuo parere ) e chi pensi possa essere il o i giocatori di quest’anno? "In tempi non sospetti dicevo che Sandro andava aspettato, a ogni costo. Ha tanta classe, qualità e... milanismo. Ha il fuoco del Milan dentro. Lo si vede nei suoi occhi. È un patrimonio da tutelare, per il Milan e il calcio italiano. Sarà sicuramente decisivo per la stagione rossonera insieme a Maignan, Calabria, Kalulu, Tomori, Brahim, Saelemaekers e Leao. Se quest'ultimo riuscirà a incamminare il sentiero giusto diventerà un top player. E questo potrebbe già essere il suo anno."


20 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti