IL RINNOVO DI IBRA È UNA FORMALITÀ

Con il rinnovo di Maldini e Massara, ci sarà anche quello di Zlatan Ibrahimovic che è ormai una formalità. L'attaccante svedese ha scelto di restare al Milan e per questo ha accettato un ingaggio simbolico con importanti bonus legati a presenze, gol e trofei. Da lunedì ogni giorno è buono per la firma, mancano solo gli ultimi dettagli da sistemare: la strada è spianata grazie alla conferma della direzione sportiva. Senza di loro Ibra avrebbe anche rivalutato la sua decisione di restare in rossonero. Intanto il bomber sta continuando a lavorare duro per recuperare dall'infortunio dopo l'operazione al ginocchio del 25 maggio scorso. 

Mare, ma anche tanta fisioterapia e allenamenti per non perdere il tono muscolare. A 40 anni Ibra è diventato ancora più maniacale e non vuole lasciare nulla al caso: l'obiettivo è quello di rientrare al top a inizio 2023 per aiutare ancora la squadra di Pioli, magari per la Supercoppa conto l'Inter in calendario il 18 gennaio. Un rinnovo fondamentale anche per continuare a motivare i compagni fuori dal campo: Zlatan sarà sempre vicino alla squadra e lavorerà duro a Milanello per accorciare i tempi di recupero inizialmente stimati in 7-8 mesi. Una nuova sfida per lo svedese che non ha nessuna intenzione di appendere le scarpette al chiodo. 





3 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti