Cerca
  • micheletrombetta496

Il peso politico del Milan, deve riacquistare il suo potere ultimamente in ribasso,

Proprio cosi , se oggi il nostro Milan viene trattato a pesci in faccia da tutti , come fosse una provinciale qualsiasi, in barba a quello che è stata ed è la nostra storia calcistica , di quello che è il nostro blasone nobile acquisito dal 1899 la data della nostra nascita . Ecco se tutti pensassero a questo , ogni volta che parlano e parleranno del Milan solo nominandolo dovrebbero farlo con il massimo del rispetto e dell'educazione. Invece guardate come ci continuano a trattare fin da quando abbiamo ricominciato a giocare da Maggio scorso nel post primo lockdown. Ci hanno sempre trattati nonostante abbiamo solo vinto , come un fenomeno passeggero e le perle per sconfessarci che proferivano sono state delle più svariate , la prima che vincevamo perchè non c'era pubblico allo stadio che ci metteva pressione , allora la domanda nasce spontanea , se come vincevamo noi secondo loro scartini , perchè loro tanto forti a maggior ragione non avendo la pressione dei tifosi , doveva risultare più facile vincere , invece perdevano chissà come mai ? Poi avendo capiva che questa scemenza non attecchiva, hanno cominciato quest'anno a menare il torrone con i tanti rigori , che poi solo quello con la Roma è risultato generoso , dopo che pero' l'arbitro di quella partita Giacomelli ne inverti uno a favore dei giallorossi che non avevano subito fallo , ma lo avevano commesso loro . Mano mano che passavano le giornate e il Milan vinceva sempre , per la rabbia dei sorpassi e agganci mancati, ogni uno che la domenica dopo doveva incontrare il Milan , trovava qualche appiglio per gettare discredito sul nostro strameritato primato .Gli ultimi in ordine di tempo prima Gasperini , l'allenatore più antipatico , poi Zapata con la provocazione in campo , e un giorno dopo sempre un atalantini De Room con il video post gara di sfotto .Ma la perla quella del derby di coppa per la caciara Lukako e Ibra ...premesso che il nostro abbia anche sbagliato , ma non ci sto ad additarlo come unico responsabile .No perchè chi ha scatenato tutto è stato il falso gigante buono interista , che ha avuto una crisi di nervi isterica prima su Romagnoli e Saelemaeker poi con Ibra che gli ha detto qualcosa che si badi bene nulla ha che vedere con il razzismo , ma di questo la intellighentia cultural radical chic interista , ha scatenato sui social e i media nazionali compiacenti , una bagarre peggio di quella successa in campo .Abbiamo ascoltato scemenze di ogni genere , Ibra accusato stoltamente di razzismo , come se quei gentiluomini di tifosi interisti che anche al derby di andata quasi mille persone per tutti i 90


173 visualizzazioni1 commento

Post recenti

Mostra tutti