Cerca
  • Stefano Valenti

IL CONFRONTO...

Questo Milan ormai è da tempo diventato una certezza che è sotto gli occhi di tutti. In particolare il fatto della determinazione e della consapevolezza di essere una grande squadra. Vediamo allora che cosa è stesso messo a confronto, e soprattutto con quali campioni del passato.

Il Milan, grazie al largo successo per 4-0 contro il Crotone, ha risposto all'Inter, vittoriosa con la Fiorentina, riprendendosi il primo posto in classifica. La compagine di Stefano Pioli, anche nel match con la squadra calabrese, ha dimostrato di essere una vera e propria macchina da goal. Il Diavolo, fino a questo punto della stagione, ha bucato le reti degli avversari in ben 45 occasioni. E siamo solo alla ventunesima giornata di campionato. I numeri sono destinati a crescere in modo esponenziale. Il Milan ha il terzo attacco della Serie A dietro solo a Inter (51 goal fatti) e Atalanta (48). Era dalla stagione 2005/2006 che il Milan non aveva questi numeri in attacco. In quella annata calcistica le reti realizzate furono 47.

Quella squadra, allenata da Carlo Ancelotti, aveva ben 4 calciatori in grado di andare in doppia cifra: Shevchenko con 19 reti, Gilardino con 17, Kakà con 14 e Inzaghi con 12. Al termine di quel torneo il Milan realizzò complessivamente 85 goal. L'anno scorso, invece, dopo le prime 21 giornate di campionato le reti erano state appena 22. Una differenza abissale rispetto a quanto sta accadendo in questa stagione. AVANTI COSI' RAGAZZI!!!



11 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti