GRADIMENTO RECIPROCO

Nonostante non sia ancora arrivata l'ufficialità dei loro rinnovi, Paolo Maldini e Ricky Massara continuano ad operare e a monitorare diversi giocatori potenzialmente utili alla causa rossonera.


Una squadra più adatta Tra questi è anche Nicolò Zaniolo, già da un paio di settimane abbondanti accostato alla squadra di Pioli e che ieri, tramite una intervista a Sportweek, ha rilasciato alcune dichiarazioni che lo avvicinano - quantomeno idealmente - ad un eventuale trasferimento: "I rumor di mercato? Fa piacere, vuol dire che vali. Voglio dimostrare che è giusto essere accostato a questi club. Il 3-5-2 non esalta al massimo le mie caratteristiche, preferisco il 4-3-3 o il 4-2-3-1 (moduli usati dal Milan, ndr), però se il mister decide così io devo dare il 100 per cento lì, per la squadra e per il risultato". Un compagno di squadra da sogno Non solo concetti di squadra, però. Zaniolo ha confessato anche di aver risolto un sogno in questa stagione... grazie al Milan: "Loro hanno vinto 2-1, ma io ho coronato un sogno, giocare col mio idolo. Non ho avuto modo di parlarci, ma l'ho studiato. Mi sono vergognato di avvicinarmi, giocarci insieme è stato bello. Scudetto? È stato giusto che se lo siano giocato in due, Milan e Inter. E sono contento che l'abbia vinto Ibra, il mio idolo, il Milan meritava questo scudetto". E chissà che proprio Zaniolo non possa aiutare il Milan a bissare questo trionfo: al momento la richiesta della Roma è troppo alta per la proposta del Milan e il giocatore non è il preferito della dirigenza rossonera per la trequarti, ma il gradimento c'è. Da ambo le parti.


3 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti