GENOA-MILAN: I DUELLI

GENOA-MILAN: I DUELLI

L'infrasettimanale del Ferraris ai raggi X: duelli a tutto campo


Sono tanti i motivi che rendono Genoa-Milan un crocevia importante della stagione rossonera: la voglia di riscatto è tanta dopo due sconfitte di fila in campionato, ma quella guidata da Andriy Shevchenko è una squadra a caccia di punti importanti nella rincorsa alla salvezza. Quella del Ferraris è una partita delicata, da affrontare con la massima attenzione e determinazione. Una sfida da vincere anche nei duelli individuali: nel nostro consueto focus ve ne andiamo a presentare quattro che potrebbero animare l'incontro di domani sera.

NICOLÒ ROVELLA vs SANDRO TONALI Due giovani centrocampisti emergenti della generazione Z, sempre presenti in questa prima parte di campionato e punti fermi delle rispettive squadre. 14 partite da titolare su 14 per Rovella, il più giovane centrocampista nei Top 5 campionati europei ad averne disputate così tante finora. Il nativo di Segrate è uno dei rossoblù più presenti nelle diverse fasi di gioco: primo per assist, passaggi effettuati (in assoluto e nella metà campo offensiva) e cross effettuati. Quest'ultima è una statistica in cui primeggia in casa rossonera Tonali - anche lui sempre presente nelle 14 giornate disputate - che contro il Genoa a Marassi trovò il suo primo gol in A nell'ottobre 2019. Un duello destinato a ripetersi nei prossimi anni, anche in chiave azzurra.


CALEB EKUBAN vs RAFAEL LEÃO Velocità, dribbling e forza fisica, da una parte e dall'altra. L'attaccante genoano, classe 1994, è ancora alla ricerca del primo gol nella competizione nonostante i 12 tentativi effettuali, di cui tre nello specchio della porta. Ci è andato molto vicino domenica alla Dacia Arena di Udine. L'italo-ghanese ha finora racimolato 10 presenze e 512 minuti complessivi, sei volte titolare e quattro volte da sostituto. Al fianco di Pandev o Bianchi, potrà creare seri grattacapi alla nostra retroguardia. Leão, primo nel Milan per dribbling effettuati, tiri (sia nello specchio che fuori) e falli subiti, sta invece vivendo la sua stagione della consacrazione ed è forte di un dato importante: quando in campionato ha segnato, il Milan ha sempre vinto.


ANDREA CAMBIASO vs THEO HERNÁNDEZ Tra i giocatori emergenti del Genoa c'è anche il genovese classe 2000, all'esordio in A dopo aver collezionato 7 presenze lo scorso anno nel ritorno nella massima serie dell'Empoli. Per Cambiaso (in gol alla prima a Marassi contro il Napoli) il confronto diretto è quello con uno dei migliori esponenti della fascia sinistra nel nostro campionato: con l'assist per il gol di Romagnoli al Sassuolo, Theo ha raggiunto quota 5 in stagione e nessuno ha fatto meglio fino ad ora in A. È la terza stagione (su tre in rossonero) con almeno cinque assistenze per il terzino francese, alla ricerca della prima rete stagionale in trasferta: l'ultima risale alla doppietta segnata al Torino lo scorso 12 maggio.


SALVATORE SIRIGU vs MIKE MAIGNAN

Non solo gioventù: il Genoa è formazione che si basa anche su alcuni elementi d'esperienza e uno di questi è il portiere sardo, che dopo la vittoria di Euro 2020 con la Nazionale sta vivendo la prima stagione in rossoblù. Sempre presente nelle prime 14 giornate, Sirigu è uno dei sei portieri del nostro campionato ad avere già accumulato almeno 40 parate in stagione; di fronte avrà un altro reduce (anche lui da secondo portiere) dell'Europeo in Maignan, che torna sul campo dove esordì in Serie A lo scorso 23 agosto. Il numero 16 rossonero, tornato domenica scorsa dall'infortunio dopo 6 gare d'assenza, è uno dei migliori cinque portieri del nostro campionato per % di parate (72%).




16 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti